VERO O FALSO?! – Verso la catastrofe con ottimismo – Parte 3!

Benvenuti al terzo appuntamento dei QUIZ A 5 STELLE!

Dopo le elezioni amministrative del maggio scorso, l’ormai ex-Sindaco Sorci pubblica sul giornale L’Azione del 30 giugno 2012 un articolo per ritornare con forza sul “perché” la Casa di Riposo Vittorio Emanuele II va chiusa.

Per capire meglio l’articolo di Sorci bisogna sapere l’antefatto…

  • In seguito a leggi regionali la Casa di Riposo “Vittorio Emanuele II”, in data 28/06/2011 inizia l’iter procedurale per la trasformazione da I.P.A.B. (Istituto Pubblico di Assistenza e Beneficenza) in A.S.P. (Aziende di Servizi alla Persona).
  • In data 30/12/2011 il Sindaco di Fabriano Ing. Roberto Sorci, invia una nota ai responsabili della Regione, mettendo di fatto “uno stop” all’iter burocratico, rilevando presunti errori contabili sui bilanci e chiedendo alla Regione il riesame di tutta la pratica.

Dopo aver letto l’intero articolo oppure l’estratto che riportiamo di seguito prova a cimentarti nel gioco di oggi: VERO o FALSO?

Leggi  l’intero artico   “PARLARE CON I DOCUMENTI”

… Dopo questa battuta prendo spunto dall’ articolo apparso due settimane fa in merito alla Residenza Protetta per Anziani “Vittorio Emanuele II”, in cui il consiglio di amministrazione illustrava la sua contrarietà alla costruzione della nuova Rsa, spiegando inoltre che è possibile rimanere nel vecchio convento di Santa Caterina ampliandone la struttura. Ma argomentando il loro ragionamento con due affermazioni che dire “improprie” forse è poco. La prima, relativa alla frase “alcune ingerenze fuori luogo da parte dell’organo Comune”, la seconda che nella nuova RSA del famigerato Project Financing “utente pagherà 74 €/gg, invece che 41€ /gg come è attualmente”. … Quella famosa ingerenza (la lettera del Sindaco alla Regione) che non hanno avuto il coraggio di evidenziare, è firmata dal sindaco R. Sorci che con una nota del 30 dicembre 2011, si è rivolto alla Regione Marche per verificare i requisiti di legge per la trasformazione dellex Ipab V.E.II, ad Azienda Pubblica di Servizi alla Persona (ASP) nella quale evidenziavo che lintegrazione che Asur corrisponde doveva servire alla diminuzione della retta degli utenti e non a costituire il patrimonio in deposito bancario. Il Servizio Sanitario Regionale integra il pagamento della retta dei singoli utenti che è di 41,25/giornaliere, mentre dovrebbe essere di 37,10/g (con il gioco delle eventuali extra prestazioni altrimenti 34/g)con un altro importo che a secondo dellanno di riferimento varia da 20/g fino a 33/g nel 2013. Questo importo deve servire alla riduzione della quota spettante allutente e al riallineamento dellassistenza secondo quanto previsto nella convenzione del 26 maggio 2011 retroattiva all1/1/2010. Allora nonostante la convenzione, lutente continua a pagare 41/g, e non di meno ed inoltre il singolo posto letto costa 70,12/g e non 41,25/g come qualcuno dichiara.Così come qualcuno mi spiegherà, anche alla luce di quello che sta avvenendo purtroppo in questi giorni in Emilia, come si fa a mettere a norma antisismica un edificio storico del quattrocento con tutti i suoi vincoli e soprattutto a che costi e che inefficienze si generano con un lay-out di quel genere. Aggiungo per finezza dato che la Rsa è assimilata ad un ospedale: vista lattuale ubicazione, mi si spieghi, come possono essere soddisfatti i requisiti del Titolo II punto 2.3 del DM 18/9/2002 (anche se richiesto per le nuove costruzioni), perché vecchia o nuova che sia la struttura, in caso di emergenza i mezzi di soccorso devono intervenire e con gli spazi dei luoghi qualche dubbio mi viene.

 

1° PUNTO (Gravissimo): Sorci afferma che i soldi della regione per l’integrazione delle rette vengono utilizzati dalla “Vittorio Emanuele II” per rimpinguare il patrimonio in deposito bancario invece che per ridurre le rette.

[wpspoiler name=”VERO o FALSO?” ]FALSO: In verità i pagamenti della regione vanno a Ri-costituire il patrimonio bancario della struttura poiché la casa di riposo ha dovuto anticipare questi soldi essendo i pagamenti in ritardo di quasi 2 anni.[/wpspoiler]

2° PUNTO (Matematico): Sorci si lamenta della retta troppo cara a carico dell’utente di 41,25 €/giornaliere, mentre dovrebbe essere di 37,10 €/g e senza servizi aggiuntivi di 34 €/g.

[wpspoiler name=”VERO o FALSO?” ]FALSO:  Esaminando quanto previsto dalla DGR 1230/10, per la nostra struttura di Fabriano (inquadrata comeB”) è previsto che la quota a carico del cittadino/utente sia per il 2012 di 34,29 € senza servizi aggiuntivi. La retta attuale del 2012 risulta essere di 34,83 € che diventano 41,84 € se si sommano i servizi aggiuntivi di 7,01. Lo scostamento di 0,59 € dalla quota target è dovuto a prestazioni di personale incrociate tra Asur e Casa di Riposo con un meccanismo complesso che stiamo approfondendo. [/wpspoiler]

3° PUNTO (Tellurico): Sorci sostiene che non è possibile rendere antisismico un edificio storico.

[wpspoiler name=”VERO o FALSO?” ]FALSO: Se così fosse allora Sorci ci dovrebbe spiegare a cosa sono serviti i contributi regionali utilizzati per eseguire i lavori su questa struttura, e su tante altre come “chiese, teatro, municipio, scuole, musei, pinacoteca, ecc.” ora aperti regolarmente al pubblico. Fortunatamente è l’affermazione di Sorci a non essere posta in maniera corretta, infatti in questo caso bisogna parlare di “Miglioramento Sismico” e non della costruzione di un edificio antisismico. I lavori eseguiti sulla struttura secondo le norme allora vigenti risultano essere stati eseguiti correttamente e nell’ultima perizia sull’immobile (fatta eseguire proprio dalla vecchia amministrazione per avere la situazione aggiornata secondo le recenti disposizioni in materia) si riporta che la lista degli indici (indice rischio sismico) evidenzia un comportamento mediamente accettabile pur considerando che in conformità con le norme di riferimento, devono prevedersi interventi che in alcuni casi risultano poco onerosi e in grado di risolvere efficacemente particolari condizioni di rischio. Quindi ci sono ancora dei lavori da eseguire per raggiungere un ulteriore miglioramento, ma almeno i nostri soldi non sono stati sprecati.[/wpspoiler]

4° PUNTO (Puntiglioso): Sorci parla sempre di R.S.A. (Residenza Assistenziale Sanitaria) sia per la vecchia casa di riposo che per quella nuova, sarà vero?

[wpspoiler name=”VERO o FALSO?” ]FALSO: Ad esser proprio pignoli la casa di riposo Vittorio Emanuele II come anche la nuova struttura da realizzare NON SONO R.S.A. ma R.P. (Residenze Protette). Saprà Sorci cose che noi ancora non sappiamo? [/wpspoiler]

5° PUNTO (Sagace): Sorci esterna i suoi dubbi su come i mezzi di emergenza dei vigili del fuoco possano intervenire sul luogo.

[wpspoiler name=”VERO o FALSO?” ]VERO: Pur partendo da una premessa FALSA (ovvero che si tratti di struttura nuova per la quale vale il Titolo II punto 2.3 del DM 18/9/2002) condividiamo con lui questa preoccupazione. Questo perché crediamo che in un ottica di valorizzazione delle strutture sia positivo tendere verso un miglioramento anche se non obbligati dalla legge. Se possiamo soprassedere sulla “sagace premessa” non possiamo farlo sul fatto che sebbene delle proposte migliorative a riguardo siano state fatte, la questione non è stata approfondita”. Pensiamo che sarebbe doveroso avere un progetto ed una valutazione economica di quanto possa costare portare l’attuale struttura al massimo delle sue aspettative funzionali per poter fare scelte serene per il futuro.[/wpspoiler]

6° PUNTO (Beffardo): E’ vero che la retta totale (incluso il contributo regionale) della nuova struttura sarà di 74 euro?

[wpspoiler name=”VERO o FALSO?” ]FALSO: Nella convenzione di project financing si stima per Gennaio 2012 una cifra di 78 € (omnicomprensiva di servizi aggiuntivi) rispetto alla corrispettiva attuale di 70,95 €. Un aumento cospicuo fin da subito, e se l’utente non potrà pagare chi dovrà integrare? [/wpspoiler]

Torna a trovarci DOMANI per le conclusioni finali!!!
rispondi al SONDAGGIONE di ieri se non lo hai ancora fatto!

PARLANO I DOCUMENTI
Da leggere – Delibera di giunta regionale DGR 1230/10
Da leggere – Project financing convenzione

Staff – M5S Fabriano

One Reply to “VERO O FALSO?! – Verso la catastrofe con ottimismo – Parte 3!”

Leave a Reply

Your email address will not be published.