RACCOLTA FONDI – Studenti meritevoli Città di Fabriano!!

Durante l’ultimo Consiglio Comunale come Movimento 5 Stelle abbiamo presentato un’interpellanza per avere chiarimenti sul “Premio studio studenti meritevoli Città di Fabriano” istituito su proposta del Presidente del Consiglio Giuseppe Luciano Pariano già dall’anno scolastico 2013-2014.

Il premio, si legge nella delibera, da finanziare con risorse private, trascende dalle condizioni personali e familiari dell’alunno, già considerate da altre leggi e normative, in quanto è finalizzato a premiare gli alunni che, al termine del ciclo della scuola secondaria di primo grado, dimostrino di eccellere nello studio, a prescindere dalle condizioni economico-sociali della famiglia; si legge ancora, che il premio, da assegnare in pari numero agli studenti degli attuali tre Istituti Comprensivi (“Marco Polo” – “Fernanda Imondi Romagnoli” – “Aldo Moro”), mira altresì a fungere da stimolo all’impegno futuro, con l’auspicio che possa incidere positivamente anche sugli altri studenti.

E sicuramente inciderà positivamente soprattutto sui tre studenti che non sono stati premiati, si perché nonostante il Presidente del Consiglio Giuseppe Luciano Pariano si sia guardato bene di sottolinearlo nelle varie uscite giornalistiche degli ultimi mesi sui giornali locali, gli studenti che hanno conseguito il massimo dei voti (10 con lode) nell’anno scolastico 2013-2014 sono stati sei e non i soli tre premiati, Francesco Marini (Marco Polo), Mattia Bracchetti (Aldo Moro) e Rodolfo Passeri (Fernanda Imondi Romagnoli). Infatti altri tre ragazzi hanno conseguito il massimo dei voti (10 con lode) ma, adducendo varie amenità del regolamento, Presidi e Presidente del Consiglio, hanno pensato bene di escluderli e di non citarli nemmeno in nessuna occasione.
Noi invece vogliamo citarli e citarli a gran voce, i tre ragazzi esclusi dal premio sono: DIEGO SCUPPA e LETIZIA STROPPA (Marco Polo), ALESSANDRO TRABALLONI (Fernanda Imondi Romagnoli).

In Consiglio comunale abbiamo ribadito che la questione è stata affrontata con totale mancanza di sensibilità. E’ incredibile che invece di cercare il modo di premiare tutti i ragazzi che hanno raggiunto questo meravigliosoo traguardo si sia voluto addirittura nascondere l’accaduto.

Vorremmo veramente augurare a questi ragazzi il meglio per il loro futuro, sia a Francesco a Mattia e Rodolfo, ma anche a Diego a Letizia ed Alessandro. Per questo ci siamo presi l’impegno di raccogliere dei fondi per premiare anche DIEGO, LETIZIA ed ALESSANDRO. Già abbiamo ricevuto dei contributi ed abbiamo anche la gentile promessa di adesione di Urbano Urbani.

Chi volesse condividere con noi questa iniziativa può fare una donazione con Paypal all’indirizzo donazioni@fabriano5stelle.it (usando il pulsante qua sotto) oppure contattarci. Grazie.

Joselito Arcioni
Consigliere comunale Movimento 5 Stelle Fabriano

P.S. Tutte le donazioni Paypal verranno rendicontate alla fine della raccolta.
P.P.S.Le commissioni Paypal corrispondono al 3,4% della somma donata + 0,35€

Non perdiamoci di vista

Disegno di una scuola realizzato da un bimboSabato 9 febbraio presso la sede del Movimento 5 stelle di Fabriano ci siamo incontrati per parlare di scuola.

I presenti, insegnanti, ma non solo, hanno partecipato con considerazioni sui temi proposti. Abbiamo esposto e condiviso con loro la nostra idea di scuola, abbiamo ascoltato le loro osservazioni, le loro critiche e loro proposte di integrazione al documento. Sono stati contributi soprattutto sul ruolo educativo che la scuola pubblica deve avere in un paese, sempre, ma a maggior ragione in tempi di crisi e idee per rendere la scuola più efficiente dal punto di vista tecnologico. Interessante, a questo proposito, il contributo sulla necessità che la pubblica istruzione usi solo Software Libero sintetizzato nel documento “Perché la Pubblica Istruzione deve incontrare il Software Libero” (scaricabile in ODT di LibreOfficePDF o Docx)

Ecco il documento arricchito dal vostro contributo nella sua versione corretta, ma non definitiva: ci siamo salutati con la promessa di svolgere altri incontri indipendentemente dalla scadenza della campagna elettorale, perché il lavoro più importante sarà dopo il 25 febbraio, quando le proposte saranno portate nelle commissioni parlamentari.

La nostra idea di scuola
 * Scarica in formato ODT di LibreOffice, PDF oppure DOCX *

Non perdiamoci di vista!

Giuseppina – M5S Fabriano

Per approfondire il grosso lavoro che ha svolto il gruppo PDP di Fabriano…

LA SCUOLA CHE VORREI…

L’idea di scuola, istruzione e cultura non può prescindere dall’idea di società che vogliamo. L’Italia deve puntare sulle ricchezze che possiede: il patrimonio artistico e paesaggistico, la creatività e la capacità di produrre ricerca e cultura. La scuola, l’università sono a questo proposito strategiche. Potrebbero essere il “volano” dell’economia (turismo nelle sue varie declinazioni, ristrutturazione, rimessa a norma e riqualificazione di tutti gli edifici scolastici, lo sviluppo scientifico e tecnologico)

 Perciò quello che chiediamo e ci impegniamo a costruire è:

  • Una scuola pubblica laica di qualità di respiro nazionale ed europeo
  • Una scuola dove sia un valore aggiunto il lavoro di squadra e non la competizione (sia per gli insegnanti, sia per gli alunni), la pluralità e non il pensiero unico.
  • Una scuola laboratorio di democrazia e crescita civile, dove vengono educati i futuri uomini e donne, i futuri cittadini e lavoratori, anche attraverso forme di partecipazione di studenti docenti e famiglie alla reale vita scolastica.
  • Una scuola dove il merito (di docenti, ATA e studenti) coesiste con il supporto ai più deboli (ricordando la lezione di don Lorenzo Milani).
  • Una scuola che dia a tutti la possibilità di emanciparsi e migliorare la propria condizione sociale e culturale (vero strumento di uguaglianza)
  • Una scuola sicura e rispettosa delle normative antisismiche, virtuosa dal punto di vista energetico, dall’aspetto dignitoso ed esteticamente piacevole.
  • Una scuola che sia (soprattutto in alcune realtà del nostro paese) un argine all’illegalità e al degrado sociale
  • Una scuola che si sappia relazionare con il mondo esterno, che sappia dialogare con soggetti pubblici e privati su un piano di parità e rispetto reciproco dei diversi ruoli

Vogliamo che le istituzioni sentano davvero e non solo a parole l’urgenza del futuro e l’emergenza culturale che questo paese sta vivendo dopo più di un ventennio di tentativi, per fortuna non del tutto riusciti, di narcotizzare cervelli e coscienze.

Sul COME realizzare tutto ciò noi abbiamo delle idee. Ci piacerebbe conoscere le tue, perché OGNUNO VALE UNO. Ti invitiamo ad una tavola rotonda sulla scuola per discutere insieme dei seguenti temi:

  1. Formazione e selezione del personale (criteri e metodi)
  2. Valutazione del sistema (monitoraggio, controllo, valutazione del servizio): parametri, indicatori, reponsabilità
  3. Revisione della riforma Gelmini e ripristino del monte ore scuola se possibile aumentato; proposte sull’organizzazione del servizio e sull’orario di lavoro docenti.
  4. Criteri di utilizzo e ripartizione delle risorse (edilizia, sicurezza, didattica e potenziamento dell’offerta formativa)
  5. Partecipazione democratica (potenziamento degli organi collegiali e piena realizzazione della legge sull’autonomia)

VI ASPETTIAMO IL GIORNO 9 FEBBRAIO ALLE ORE 17 PRESSO LA SEDE DEL MOVIMENTO 5 STELLE (via Mamiani ex-Salimbeni)

Chiediamo gentilmente di confermare la Vostra partecipazione all’iniziativa, al fine di poterla organizzare nel migliore dei modi, entro lunedì 28 gennaio mandando una email a fabriano5stelle@gmail.com.

Staff – Movimento 5 Stelle Fabriano