L’ignoranza ci impoverisce

Nonostante l’ostentata sicurezza, il tono asciutto, le frasi brevi e ben scandite possano trarre in inganno, Renzi è ignorante.
Dieci minuti di navigazione in Internet sono sufficienti per capire quanto la sua ignoranza sia diffusa.

Prendiamo il referendum appena passato.

Ad esempio Renzi ignora che i quesiti referendari erano 6. Ne abbiamo votato uno soltanto perché 5 di questi sono stati recepiti, cioè, detta in modo semplice, hanno vinto “a tavolino” perché inseriti nella legge “Sblocca Italia”. Eppure lui parla di sconfitta di chi li ha proposti. (vedi il paragrafo “2. Le regioni hanno già vinto”)

Un altro fatto che ignora è che sarebbe bastato approvare una legge per accorpare il referendum con le imminenti amministrative e, tra costi diretti e indiretti, avremmo risparmiato circa 300 milioni di euro. (cito una delle tante fonti).

Renzi gioisce per aver salvato 11 mila posti di lavoro. Però ignora che le fonti di energia rinnovabili creano più lavoro delle fonti fossili, circa 10 volte tanto. Se lo sapesse, immagino che sarebbe felice di agevolare la creazione di 110 mila posti di lavoro. Un passivo di 99 mila. (fonte).

Ma soprattutto.
Renzi ignora che l’Europa ha avviato una procedura di infrazione per violazione della Direttiva 94/22a (fonte), sospesa temporaneamente in attesa proprio dell’esito del referendum. Ignora il fatto che dovremo pagare 10.000.000 di euro più una mora di 700.000 euro per ogni giorno di ritardo per aver infranto una norma. E la norma infranta sembra davvero semplice quanto di buon senso: le concessioni pubbliche non possono essere affidate allo stesso soggetto in eterno. Immagino che se l’avesse saputo, invece di intimare l’Italia a non votare, avrebbe informato tutti di questo problema.

Riassumendo. Renzi ignora di aver perso 5 a 1, di aver buttato via 310.000.000 dei nostri soldi (più eventuale mora), e di ostacolare un’economia energetica green che creerebbe molti posti di lavoro (e che ha l’unico difetto di non finanziare le campagne elettorali).

Se però mi sbaglio, cioè se Renzi non fosse ignorante, allora sta deliberatamente nascondendo molte verità a discapito del Bene Pubblico: e allora è grave. Quindi continuo a sperare che Renzi sia ignorante… anche se un Presidente del Consiglio ignorante… si insomma… non è proprio un gran bene per una Nazione. Eppure in molti non la pensano come me.

L’ignoranza finirà.

Ma finché dura, ci costa cara!

Le tasse dell’Italia nell’Europa delle Banche…

Con Barbara, che ringraziamo infinitamente per la sua disponibilità, parleremo delle politiche europee, del loro riflesso su quelle italiane delle conseguenze rispetto alla pressione fiscale che dovremo sopportare dal 2014 in poi. Verrete a conoscenza delle azioni che il MoVimento sta cercando di attuare in Parlamento per diminuire il peso delle tasse e delle risposte che invece arrivano dai partiti dell’inciucio e non.

Ultimo in ordine di tempo il voto negativo alla mozione che voleva far ridiscutere in Europa il trattato sul Fiscal Compact e sulle altre misure che obbligherà l’Italia a versare circa 120 miliardi di euro nei prossimi anni a partire appunto dal 2014 (anno nel quale è richiesto il versamento di 50 miliardi di euro). Giorno per giorno pubblicheremo dei video per farvi preparare all’evento che siamo sicuri sarà un bel momento di informazione, formazione e crescita.

Movimento 5 Stelle Fabriano

UNA NUOVA EUROPA…

Il giorno sabato 18 gennaio alle ore 17 presso la sala Ubaldi a Fabriano si parlerà di Europa con Giulietto Chiesa. L’iniziativa è organizzata dal Movimento 5 stelle di Fabriano e dall’associazione Alternativa Sociale, movimento politico e culturale fondato da Giulietto Chiesa a Roma il 17 aprile 2010. l’incontro vuole stimolare un aperto e laico dibattito sul nostro essere cittadini europei. Non a caso il titolo dell’iniziativa ruota intorno alle tre parole: VITA DEMOCRAZIA LIBERTA’. Cosa sappiamo, infatti, dell’Europa dell’UE, della BCE, del MES e di tutti quei meccanismi che influiscono volenti o nolenti sulla nostra vita quotidiana, a parte i luoghi comuni acriticamente celebrativi o acriticamente distruttivi? Parliamone insieme.

Vi aspettiamo…

MoVimento 5 Stelle Fabriano