REGIONE MARCHE: CHIEDIAMO CHE LA COMMISSIONE LAVORO SI RIUNISCA A FABRIANO!

screenshot-at-2017-02-26-211341La mattina, del 14 febbraio 2017, il nostro consigliere Joselito Arcioni ha protocollato, presso gli uffici della Presidenza della Regione Marche, la richiesta per l’organizzazione di una seduta straordinaria della commissione lavoro in seduta pubblica a Fabriano. Crediamo infatti che la regione, per quanto di sua competenza, debba lanciare un segnale forte di presenza nel nostro territorio. I dati sulla disoccupazione sono inappellabili e da soli non bastano a raccontare la reale crisi occupazionale che sta vivendo la nostra città. La richiesta è stata inoltrata al Presidente della Regione e agli assessori competenti Manuela Bora e Loretta Bravi oltrechè al Presidente dell’Assemblea regionale, al Presidente e al Segretario della Commissione competente. In particolare crediamo che sia giusto che l’assessore Bora (con deleghe all’industria e all’artigianato), che si era candidata come rappresentante dell’entroterra appoggiata dalla segreteria del PD fabrianese, si faccia promotrice a sua volta di questa iniziativa.

Fabriano è la città della regione Marche che sta pagando il prezzo più caro della crisi industriale che non può essere considerata come passeggera. Abbiamo bisogno di capire quali iniziative e risorse la regione ha intenzione di mettere in campo e crediamo sia necessario intavolare un dialogo costante al quale possano partecipare tutti gli attori: dagli imprenditori, ai cittadini, alla giunta comunale, alle associazioni di categoria…Proprio per questo crediamo sia necessaria una seduta pubblica. Perchè è l’unico strumento di partecipazione vera che può essere messo in atto. Non è più possibile leggere in modo passivo i comunicati di incontri che avvengono nelle sedi di partito.

Di seguito per facilitare la lettura proponiamo il testo della richiesta:

“Considerato che gli ultimi rilevamenti hanno accertato nel territorio fabrianese un livello di disoccupazione pari al 23%, dato che non tiene conto dei ragazzi che hanno terminato il loro percorso di studi e non stanno cercando lavoro, né dei cassaintegrati, né della condizione di estrema difficoltà in cui versa il mondo delle partite Iva.
Tenuto conto che nel 2017 potrebbero andare a scadenza i trattamenti di mobilità per numerosi lavoratori e che attualmente sono diverse le vertenze che coinvolgono aziende del territorio e che potrebbero andare ad aggravare una situazione già drammatica
Visto che, in data 29 novembre, è stato sottoscritto un protocollo di intesa tra Regione Marche, sindacati e associazioni imprenditoriali che prevede

  • la proroga di 3 mesi del trattamento di mobilità in deroga per i lavoratori ex dipendenti dell’Antonio Merloni di Fabriano che abbiano raggiunto o stiano per raggiungere entro il termine del 2016 la scadenza degli ammortizzatori sociali e che si trovino attualmente in stato di disoccupazione
  • la proroga di 13 settimane della cassa integrazione in deroga per le aziende situate nei comuni dell’accordo di programma ex Antonio Merloni.

Considerato che, dai comunicati seguiti alla firma del protocollo di cui sopra, si apprende che sono previste “iniziative di politiche attive del lavoro per sostenere il capitale umano necessario nelle fasi di reindustrializzazione, riconversione e in nuovi insediamenti industriali” e che “Sono già in predisposizione bandi utili a questo scopo, come i bandi sulle filiere dell’edilizia, del legno-mobile, della meccanica e dell’agroalimentare.”

Tenuto conto delle difficoltà economiche che diverse attività devono affrontare anche in conseguenza del sisma del 30 ottobre 2016

CHIEDE

Di considerare la possibilità di convocare quanto prima la Seconda Commissione Permanente dell’Assemblea Consiliare della Regione Marche in seduta straordinaria e pubblica da tenersi a Fabriano invitando alla partecipazione i cittadini e gli imprenditori locali al fine di:

  • presentare e discutere le misure che l’Assemblea Legislativa Regionale e gli assessorati interessati stanno mettendo in campo e intendono attuare in futuro per affrontare la critica situazione lavorativa che interessa il territorio fabrianese
  • accogliere osservazioni, indicazioni e domande che possono essere presentate dai consiglieri comunali fabrianesi, dagli imprenditori locali e dai cittadini

Certi di ricevere una Vostra risposta positiva diamo la massima disponibilità all’organizzazione della seduta come da richiesta e ad informare la cittadinanza.”

Joselito Arcioni – Portavoce del Movimento 5 Stelle al Comune di Fabriano

Leave a Reply

Your email address will not be published.