LETTERA APERTA AL MIO CANDIDATO SINDACO…

foto-da-william-giordano

Gabriele tu sei quel che sei grazie a ciò che siamo tutti!

Ciao Gabriele, ti scrivo con un pizzico di emozione, scorrono, come da un finestrino di un treno in corsa, i fotogrammi di un viaggio esaltante che tutti insieme, grazie al Movimento 5 Stelle, abbiamo e stiamo vivendo. Ricordo ancora il primo incontro, tipo quattro amici al bar, quando decidemmo che a Fabriano il piatto dell’indecenza politica era colmo e che era il momento di dare un progetto per il futuro della nostra comunità. Poi le elezioni comunali nel 2012, mi avete dato l’onore di rappresentarvi come portavoce a candidato sindaco, qualcuno ci disse che occhio e croce avremo preso massimo tra il 3/4%, arrivammo quasi al 16% e il veggente ci guardò da dietro.

Io e Sergio in Consiglio Comunale, 5 anni passati a lavorare dando il nostro meglio per Fabriano, sempre a disposizione dei cittadini, aprendo quella scatoletta di tonno dove quello che abbiamo trovato dentro non era pesce ma la puzza di qualcosa ormai andato a male. In mezzo le politiche del 2013 con Patrizia e Serenella elette, la delusione delle Europee e poi le Regionali nel 2015 dove, Gabriele, abbiamo mancato, per una manciata di voti, la tua elezione in Regione avendo avuto, grazie a te, il merito di non far entrare a Palazzo Raffaello, qualche tronfio della politica fabrianese. Poi il problema di salute di Sergio che ci ha tagliato un po’ a tutti le gambe, ci manca tutto di lui, la sua generosità senza limiti, la sua capacità di stare in mezzo alla gente in amicizia e quel sano vaffanculo da non lesinare mai a chi ha mancato di rispetto a questa città. E’ proprio per tutto il percorso fatto e con una decisione unanime e condivisa da tutti che tu Gabriele sei orgogliosamente il mio candidato sindaco, estremamente preparato conosci bene lo stato centrale grazie alla collaborazione con Patrizia alla Camera dei Deputati, analizzi e sai leggere benissimo tutte le situazioni, dote indispensabile quando da Sindaco, insieme, disegneremo un’altra Fabriano. Sarà vivace, virtuosa e solidale, capace di ascoltare e dare risposte ai bisogni dei cittadini e delle famiglie, rispettosa del territorio, dei beni comuni e della salute, volano di nuove opportunità di lavoro, promotrice di benessere e di crescita culturale. Guidata da un’amministrazione sobria, fresca e competente. Fabriano ha bisogno di un vero progetto di cambiamento. E questo non può certo essere concepito e tanto meno realizzato da chi ha già rivestito più volte incarichi di governo cittadino ed oggi cerca di proporsi come nuovo al centro della scena politica Fabrianese.

Ti passo insieme a Sergio orgogliosamente una sorta di testimone, pensiamo di aver tirato, come ciclisti, una volata importante che solo tu, insieme a tutti noi, puoi completare. Fausto Coppi diceva che per un corridore il momento più esaltante non è quando si taglia il traguardo da vincitori. E’ invece quello della decisione, di quando si decide di scattare, di quando si decide di andare avanti. Vamos Gabriele!!!

Joselito Arcioni – Portavoce del MoVimento 5 Stelle al Comune di Fabriano

One Reply to “LETTERA APERTA AL MIO CANDIDATO SINDACO…”

  1. Gabriele é un ragazzo eccezionale e molto trasparente, ho avuto modo di apprezzare la sua struttura mentale allegra e perspicace, In giro per le Marche nelle famigerate graticole e qui in Amandola quando é venuto a appoggiarci per le comunali, sa ascoltare che é la cosa più importante. Forza Fabriano!!

Leave a Reply

Your email address will not be published.